Ultime notizie

ARTE DEL PANE E’ UNA DELLE MIGLIORI PANETTERIE DI ROMA. ANDATE IN VIALE MARX 167 ED ASSAGGIATE I TANTI PRODOTTI, DI QUALITA’, IN VENDITA!!!.

A CURA DI BICE BOCHICCHIO.

Sono lieta di indicarvi una delle migliori penetterie di Roma. Si chiama “L’arte del pane” e la trovate in Viale Marx 167, a Roma, nel quartiere Casal De’ Pazzi (telefono:06-86890493). Per raggiungere facilmente la panetteria, sopracitata, basta prendere l’autobus numero 311, al capolinea che si trova a Rebibbia (a pochi passi dalla Metropolitana Linea B). Se posso consigliarvi, da assaggiare assolutamente, oltre ai diversi tipi di pane, c’e’ senz’altro la ‘prelibata’ crostata alla ciliegia ed i biscotti con le mandorle!!!.

CORRI A VISITARE IL MERCATINO DELL’USATO “PORTOBELLO ROAD”, UN SALOTTO ELEGANTE ED ACCOGLIENTE, IN VIA NOMENTANA 524, A ROMA!!!.

A CURA DI BICE BOCHICCHIO.

Con la forte crisi di questi ultimi anni, in Italia e’ scoppiata una vera e propria moda: sono sempre di piu’ i cittadini che frequentano i tanti mercatini dell’usato, che, oramai, spopolano in tutte le citta’ italiane. A Roma ho visto, con i miei occhi, crescere innumerevoli mercatini dell’usato. Li ho sempre frequentati con tanta curiosita’. Da circa due anni e’ nato un nuovo mercatino, denominato “Portobello Road”, sito in Via Nomentana 524, a Roma (a 500 metri da Piazza Sempione). Cio’ che differenzia “Portobello Road”, dai tanti altri mercatini, e’ che appena si arriva presso l’esercizio commerciale, non si ha l’impressione di entrare, semplicemente, in un negozio che espone e vende oggetti usati, ma si ha la sensazione, piacevole, di stare in un vero e proprio ‘salotto’, elegante ed accogliente. I tanti oggetti di “Portobello Road” sono esposti con ordine e gusto. Insomma, che cosa state aspettando?. Correte a visitarlo!!!. Potrete, nell’immediatezza, lasciare i vostri oggetti da vendere (arredamento, vecchi mobili, oggettistica, libri, elettrodomestici, giocattoli, audio-video, hi tech, bigiotteria). Basta che con voi abbiate un documento d’identita’ ed il codice fiscale. I vostri oggetti saranno valutati, con professionalita’ e potrete, dal mese successivo, ritirare i vostri soldi. Come raggiungere “Portobello Road”?. E’ facilissimo. Se venite dalla Stazione Termini, basta prendere l’autobus numero 90 espresso e scendere a Piazza Sempione. Da Piazza Sempione si percorre la Via Nomentana ed al numero 524 troverete il mercatino. Inoltre presso “Portobello Road”, i gentili e professionali addetti, tra i quali il comunicativo e simpatico Gabriele ed il professionale ed attento Marco, potranno fisssarvi un appuntamento per svuotare il vostro appartamento e la vostra cantina.

“PORTOBELLO ROAD”: Via Nomentana 524 (06-83088291).

www.mercatinoportobello.com

portobelloroadmontesacro@gmail.com

 

MERCOLEDI’ 29 APRILE 2015, ALLE ORE 10.00, ENTRA NEL VIVO IL PROCESSO CHE VEDE GABRIELE PAOLINI, IL NOTO DISTURBATORE TV, DIFENDERSI DALLE IMPEGNATIVE ACCUSE, IN MERITO AL REATO DI INDUZIONE ALLA PROSTITUZIONE MINORILE. SARANNO ASCOLTATI I PRIMI OTTO TESTIMONI CITATI DAL PUBBLICO MINISTERO, LA DOTTORESSA CLAUDIA TERRACINA.

A CURA DI BICE BOCHICCHIO.

MERCOLEDI’ 29 APRILE 2015, ALLE ORE 10.00, ENTRA NEL VIVO IL PROCESSO CHE VEDE GABRIELE PAOLINI, IL NOTO DISTURBATORE TV, DIFENDERSI DALLE IMPEGNATIVE ACCUSE, IN MERITO AL REATO DI INDUZIONE ALLA PROSTITUZIONE MINORILE. SARANNO ASCOLTATI I PRIMI OTTO TESTIMONI CITATI DAL PUBBLICO MINISTERO, LA DOTTORESSA CLAUDIA TERRACINA.

Mercoledi’ 29 aprile 2015,  alle ore 10.00, entra nel vivo il processo che vede Gabriele Paolini, il “Disturbatore Tv”, per eccellenza, dal 2002 inserito all’interno del “Guinness dei Primati”, per via dei suoi 35.000 ‘sabotaggi catodici’, difendersi dalle impegnative accuse, in merito al reato di “Induzione alla prostituzione minorile”. Presso l’Aula “Quinta Sezione Collegiale” (Palazzina A) del Tribunale di Roma, a Piazzale Clodio, questa mattina, a partire dalle ore 10.00, verranno ascoltati i primi otto testimoni citati dal Pubblico Ministero, la Dottoressa Claudia Terracina. Tra i testimoni attesi questa mattina in aula ci saranno i Carabinieri che hanno arrestato Paolini, in Viale Trastevere, a Roma, il 10 novembre 2013, il tecnico della Polizia Postale che ha visionato le due macchine fotografiche, i due cellulari ed il computer del “terrore dei giornalisti tv”, Roberto Mainetti, Presidente di “PhotoSi’” (laboratorio fotografico di Riccione), che ha segnalato ai Carabinieri di Riccione, le fotografie ‘intime’ di Paolini e Jessica Zinfollino, la titolare del laboratorio fotografico “Promo Digital Print” di Roma (Via Nomentana 865/C), dove Paolini consegno’, a meta’ ottobre del 2013, la chiavetta fotografica “Usb”, con, al suo interno, le famose fotografie ‘compromettenti’. A renderlo noto sono i Legali di Paolini, gli Avvocati Lorenzo La Marca e Massimiliano Kornmuller. Ad accompagnare in aula Paolini ci saranno anche i suoi genitori, il Generale dell’Esercito Gaetano Paolini e la cantante lirica, Bice Bochicchio. La Signora Bice Bochicchio, cosi’ dichiara alla stampa: “Oggi, mercoledi’ 29 aprile, e’ una giornata molto importante per la nostra famiglia ed, in particolare, per mio figlio Gabriele. Entra, infatti, nel vivo il processo che vede mio figlio accusato di reati, decisamente impegnativi. Il mio piu’ grande augurio e’ che la Giustizia possa far chiarezza attorno ad una vicenda che e’ stata volutamente ‘manipolata’ dai media. Gabriele e’ una persona molto scomoda, che ha dato fastidio ai “piani alti”, per oltre 18 anni!!!. Mio figlio, sin dal giorno del suo arresto, si e’ immediatamente responsabilizzato, urlando tutto il suo amore, nei confronti di Daniel, il giovane ragazzo di cui si e’, letteralmente, innamorato,  nella famosa estate del 2013. Ancora oggi, a distanza di piu’ di un anno e cinque mesi dal suo arresto, Gabriele e’ innamorato di Daniel. Sono i bei ricordi ed i momenti “indimenticabili” passati insieme a Daniel, che tengono in vita mio figlio. Da madre posso solo dire che se Gabriele ha sbagliato in qualche cosa e’ giusto che paghi; ma e’ altrettanto doveroso riportare i fattti come sono realmente accaduti. Daniel ha sempre confermato alle Autorita’ competenti, sin dal primo interrogatorio, l’amore che nutriva nei confronti di mio figlio. In questo periodo difficile e doloroso Gabriele si e’ dedicato alla stesura di una sua corposa biografia, a firma della scrittrice e giornalista Marirosa Barbieri. Il libro, che verra’ pubblicato all’inizio del 2016, e’ edito da uno dei piu’ grossi editori italiani. Sono lieta di annunciare anche che dal libro verra’ realizzata una sceneggiatura e da, quest’ultima, verra’ prodotto, nel 2017, un ‘film-documentario’ (lungometraggio) su Gabriele. In questo documentario, ovviamente verra’ dato ampio spazio anche a Mauro Fortini e Niki Giusino, i due ‘allievi’ piu’ noti di Gabriele. Tengo ancora a sottolineare, proprio a proposito di Mauro Fortini e Niki Giusino, che quest’ultimi, durante tutto questo ‘difficilissimo’ periodo, sono stati molto vicini a Gabriele, dimostrando una vera e commovente amicizia, nei suoi confronti!!!”.

“DISSACRATA…MENTE”: RACCOLTA DI VERSI E RACCONTI, A CURA DELLA VIBRANTE SCRITTRICE MARIROSA BARBIERI.

A cura della Redazione di Torino.

“Dissacrata…mente”, pubblicato nell’ottobre del 2014, dall’autorevole Casa Editrice “Edizioni Zip”, e’ un libro che non puo’ non essere letto!!!. Perche’?. Semplicemente perche’ e’ giusto conoscere una “penna” vibrante ed unica, quale e’ quella di Marirosa Barbieri, Direttrice del periodico di informazione culturale “Evento Abruzzo” (indirizzo email: www.eventiabruzzo.com e curatrice del blog RacCorti – collezioni di Corti racconti di vita (indirizzo email: http://portanews.blogspot.it).

Riteniamo doveroso pubblicare, in questo articolo, una delle piu’ belle poesie della Barbieri, presenti nel testo “Dissacrata…Mente”.

Titolo: “Pazza”.

Mi chiamano pazza, lo so.

Frasi sconnesse sulla pellicola umana.

Vita

profumo

silenzio

tutto

scomposto

nel calderone dei sensi.

Si, mi chiamano pazza.

Pazza, come un Cristo che s’immolo’ per la gloria.

Pazza, come chi non conosce ragione se non la ragione di avere ragione.

Pazza, come chi non ha niente ed e’ ubriaco di vita.

Chiamatemi pazza

ancora

per sempre

oltre l’eterno

perche’ non conosco altro “nome” all’infuori di questo.

N.B.: Per comprare una copia del testo di Marirosa Barbieri scrivere all’email: marirosabarbieri@gmail.com o rivolgersi direttamente all’Editore: ZiP Edizioni (085-4549481).

 

LA MAPPA DI AGHARTA.

A cura della Redazione di Torino.

Scroll To Top